OLTRE 5MILA PRESENZE PER IL MEMORIAL MARCO FIUME 2017

Sorrentino: Abbiamo lavorato a lungo per offrire uno spettacolo di grande qualità e originalità

ROSSANO (Cs), Mercoledì 2 Agosto 2017 – Si è chiuso il sipario sulla quindicesima edizione del Memorial Marco Fiume dedicato al giovane musicista calabrese e alla sua passione per il Blues. Una delle più coinvolgenti e spettacolari edizioni che ha consacrato la kermesse di musica internazionale dedicata a tutti i generi della Black Music, come una delle più qualificate proposte artistico-culturali regionali nel corso dell’ultimo mese di Luglio. La manifestazione, progettata e organizzata dal direttore artistico Maria Giulia Sorrentino, da quest’anno si è presentata nella nuova veste di Calabria Blues Passion. Oltre 5mila presenze, molte provenienti dalle regioni del Meridione e dall’intera Calabria. Le quattro date hanno confermato e testimoniato il grande pregio di una manifestazione che vuole continuare ad essere un punto di riferimento per la musica Blues/Jazz e generi collaterali nella nostra Regione.
Abbiamo lavorato tanto e a lungo – commenta il presidente dell’Associazione Musicale “Marco Fiume”, organizzatrice dell’evento nonché direttore artistico, Maria Giulia Sorrentino – per proporre, anche quest’anno, agli amanti dei ritmi della West-Coast, e non solo, un festival di grande qualità, ormai apprezzato e conosciuto in Italia e all’estero. Abbiamo lavorato – aggiunge – affinché questo evento, promosso in memoria di Marco, che amava la sua Calabria tanto da portarne alto il nome in tutto il mondo, ritornasse nelle piazze del territorio con una veste nuova ed esclusiva. Ricordo, infatti, – spiega il Presidente Sorrentino – che la mission della nostra Associazione, che organizza ogni anno, con tanti sacrifici, questa manifestazione, divenuta punto di riferimento per tanti “bluesofili”, è quella di testimoniare e promuovere, attraverso la partecipazione di grandi artisti di fama internazionale e le loro straordinarie performance, un genere musicale ancora poco conosciuto nella nostra regione, ma sempre più apprezzato e seguito. Sulla nostra strada, anche per questa edizione, abbiamo trovato tanti amici che hanno saputoriconoscere ed apprezzare il lavoro di quindici anni di concerti di qualità e performance eccellenti e che hanno inteso sostenerci. Dalla Presidenza del Consiglio regionale della Calabria per finire a Enel Italia Srl, passando per i Comuni di Rossano, Cassano Jonio e Crosia, finendo alle tante e qualificate aziende del territorio che hanno supportato l’iniziativa. Li ringrazio tutti e di cuore sperando – conclude Sorrentino – che nella programmazione dell’edizione 2018, sulla quale cominceremo presto a lavorare, possano continuare ad essere attori protagonisti del Calabria Blues Passion – Memorial Marco Fiume.
Dalla piazza del Fondaco di Lido Sant’Angelo finendo alla promenade del Lungomare Centofontane di Mirto-Crosia, passando per l’incantevole scenario del Parco archeologico dell’antica Sybaris, le prestigiose location toccate quest’anno dal Calabria Blues Passion – XV Memorial Marco Fiume, che assieme ai musicisti intervenuti, hanno contribuito alla promozione del territorio ionico e delle sue bellezze artistiche e paesaggistiche. E le stesse recensioni al festival, postate sui maggiori portali del Blues italiano ed europeo, parlano di un successo senza precedenti, anche per la formula itinerante assunta dalla manifestazione. Che nelle quattro tappe del Memorial 2017 ha portato in Calabria e nella Sibaritide artisti del calibro di Matthew Lee, tra i migliori performer e interpreti del Rock’n’roll, il giovane Francesco Piu, col suo formidabile mix di Funky/Blues, o ancora la voce calda e sensuale di Jane Jeresa con i suoi brani Blues/Jazz, le incantevoli voci di Deviana P., Yelena Baker e Alessandra Bene, eccezionali interpreti di Blues e Soul, gli 091BLUEs con i divertenti brani Rock/Blues in siciliano, i ritmi Folk/Blues e Country degli americani Shawn Jones e Levi Parham: chicche esclusive per i cultori e gli amanti della Musica Nera.